A Few Words About my creation

I miei strumenti

Retrò

La Retrò nasce dalla voglia di coniugare un suono classico, che rimanda alle semiacustiche della
metà del ‘900, con la tecnica di uno strumento moderno.

Sin dall’inizio della mia personale sperimentazione sonora sono sempre stata attratta dal mondo
delle hollow body, dal loro peculiare rapporto tra vibrazione della cassa ed elettronica, dal loro
sustain e dalla loro ricchezza armonica.
Ho voluto così dare una mia interpretazione, un omaggio a ciò che più amo del suono vintage: è
così che nasce il mio strumento.

Utilizzando uno specifico disegno di camere tonali e legni, accoppiati al P90 con magneti in alnico
II, si enfatizza al massimo la ricchezza armonica del suono con un feedback controllato, che diventa
un alleato nella ricerca della dinamica invece che un fastidioso problema tipico delle hollow body a
cassa grande.

Ciò che si ottiene è un suono pieno e caldo, ricco di sustain ma che non perde in
dinamica. Anche la linea della chitarra rimanda allo stile vintage, alle sperimentazioni più
eclettiche della liuteia italiana, evoca inconsciamente le linee più ardite di Wandrè, l’asimmetria
della forma come guida.

Il ponte con sellette roller e il delicato tremolo della Duesenberg
completano il progetto, dando possibilità tecniche aggiuntive al classico ponte fisso.

Specifiche retro

– Manico in Acero bolt-on
– 22 tasti jumbo
– Radius 14”
– Diapason 25,5”
– P90 pick ups Alnico II avvolgimento scatter con AWG42 plain enamel
– Meccaniche Kluson vintage
– Tremolo Duesenberg Les Trem II
– Ponte GOTOH roller



Richiedi un preventivo